Tutelare i lavoratori, far ripartire l’Italia.

Tutelare i lavoratori, far ripartire l’Italia.

Dopo anni di svalutazione del lavoro, privatizzazioni, liberalizzazioni, delocalizzazioni, distruzione dei diritti di chi lavora è sempre più evidente che non vi è nessun futuro per un Paese che non tutela i lavoratori.studiare-e-lavorare-cpr

E’ ora che il Governo e il Parlamento tornino ad occuparsi attivamente del futuro dell’Italia, rimettendo al centro dell’iniziativa politica ciò che genera ricchezza: I LAVORATORI.

Aver consentito ai padroni, in nome del dio mercato, di far profitti scaricando sulla collettività i costi economici, sociali e ambientali delle loro scelte non è servito a mantenere posti di lavoro.

Non vi è nessuna salvezza per i lavoratori dell’ex ILVA sulla strada seguita sino ad oggi, essa servirà solo al padrone di turno per sfruttare e speculare sulla vita dei lavoratori e dei cittadini di Taranto.

E’ necessaria una svolta!

E’ necessaria la NAZIONALIZZAZIONE dell’ex ILVA affinché lo Stato, unico in grado di farlo, assicuri i livelli occupazionali, mentre procede al risanamento ambientale ed alla riconversione ecosostenibile dei processi produttivi; assicurando lavoro e salute.

E’ ora che il Governo e il Parlamento si impegnino nel consentire una transizione industriale che invece di ridursi alla chiusura di stabilimenti, innovi le condizioni della produzione e concili il lavoro con la salvaguardia della salute e dell’ambiente.